ITS Energia e Ambiente a supporto delle imprese, ecco il progetto 4T

Anche quest'anno l'istituto è presente all’ evento ITS 4.0 DAY promosso dal Miur

19 novembre 2020

Anche quest’anno l’Istituto ITS Energia e Ambiente della Toscana, è presente all’ evento ITS 4.0 DAY, promosso dal Miur in collaborazione con l’università Ca’ Foscari di Venezia, con il “Progetto 4.T - Tank, Truck, Transport, Tracking”, per lo sviluppo di un dispositivo per l’analisi, la tracciabilità e il monitoraggio nel settore del trasporto dei sistemi di contenimento di gas combustibile e tecnico. Il progetto propone l’ottimizzazione di un sistema di monitoraggio e trasmissione dati per pacchi bombole, trasportati con carri bombolai.
“Un lavoro altamente innovativo - sostiene l’Ing. Christian Paolo Mengoni, docente dell’Istituto che ha seguito i giovani durante le fasi di realizzazione del progetto - che ha permesso, sia agli studenti di confrontarsi con un progetto reale, che all’azienda di procedere nell’implementazione di un dispositivo alimentato a batteria utilizzato per il monitoraggio del riempimento, nonché della posizione e della temperatura col fine di ottimizzare i processi di approvvigionamento e manutenzione.”
Si tratta di una soluzione capace di migliorare, tramite la tecnologie di interconnessione, il trasporto, l’installazione e il ritiro dei pacchi bombole migliorando in tal modo la daily life del cliente. Il dispositivo, potenzialmente coadiuvato da un’App specifica, permette di conoscere i vari livelli di pressione e temperatura, affinché anche il cliente finale possa conoscere il consumo medio delle proprie bombole.
“Abbiamo avuto l’opportunità di utilizzare una metodologia innovativa, come quella del Design Thinking, collaborando a stretto contatto con il personale dell’azienda Piccini” dichiara Raul Gjyzeli, che insieme a Marco Biagini, Giacomo Gervasi, Conor Giorgio e Simone Marziali, tutti iscritti al corso Ener Tech, ha fatto parte del team di lavoro.
“Un’iniziativa - dichiara Francesco Macrì, Presidente di Estra Spa e della Fondazione ITS Energia e Ambiente – che rafforza il legame tra mondo della scuola e imprese, in grado di incentivare così un modello di formazione professionale sempre più aperto alle sfide poste dalla trasformazione digitale. I laboratori di innovazione permettono sia agli studenti che alle aziende di conoscere e sfruttare le potenzialità offerta dalle tecnologie 4.0, sviluppando nuove conoscenze e competenze ritenute strategiche per l’occupabilità futura dei nostri giovani. Ambiente, Energia, Sostenibilità ed Economia Circolare - conclude Macrì - devono essere sempre più alleggerite dalla retorica ambientalista e gestite per quello che sono: volano di crescita per le aziende e opportunità occupazionali per i giovani e per il rilancio del Paese”.
“Il futuro delle imprese passa dalla consapevolezza dell'importanza delle nuove tecnologie ecosostenibili e dalla formazione di tecnici qualificati in grado di rispondere a questi bisogni. Per questo - dichiara Marco Piccini, Presidente della Piccini Paolo Spa - siamo convintamente a fianco di questa importante realtà di formazione in Toscana.”

Contatti Stampa