Grande successo per la III Edizione con la partecipazione di oltre 240 giornalisti

Premiazione al CONI a Roma. Ospite d’onore la campionessa olimpica Sara Simeoni

19 ottobre 2020

Storie di solidarietà, di integrazione e di sacrificio, gesti semplici, coraggiosi e tante iniziative dedicate alle realtà disagiate che resterebbero sconosciute all’opinione pubblica senza il racconto giornalistico. Un solo denominatore comune: lo SPORT, un’ottima palestra di vita e motore scoppiettante di emozioni, capace di valorizzare le potenzialità di chi lo pratica. Si confermano questi i valori e i temi protagonisti della III edizione del Premio giornalistico “Estra per lo Sport: raccontare le buone notizie”, promosso da ESTRA S.p.A, multiutility a partecipazione pubblica, in collaborazione con USSI (Unione Stampa Sportiva Italiana) ed SG Plus Ghiretti & Partners, che anche quest’anno ha ottenuto un grande successo con oltre 240 iscritti.
Il Premio Estra nasce nell’ambito delle attività di responsabilità sociale dell’azienda che contribuisce per un valore di oltre 2.600.000 euro a iniziative territoriali di crescita, sviluppo e miglioramento sociale. Il binomio sport e impresa, in particolare, rappresenta un elemento fondamentale nelle strategie di comunicazione del Gruppo Estra, che punta alla promozione di valori comuni fra l’azienda e lo sport, ovvero: spirito di gruppo, gioco di squadra, responsabilità e correttezza.
Seguendo questa linea, per il terzo anno consecutivo, il Premio Estra ha voluto dare un riconoscimento per l’adempimento dell’attività giornalistica ai professionisti e ai pubblicisti regolarmente iscritti all’Ordine di categoria e ai praticanti delle Scuole di Giornalismo, che hanno espresso al meglio il valore di promozione sociale e di agenzia educativa dello sport. Di quest’ultima edizione l’assegnazione di un premio ai Protagonisti di una buona notizia.
Questa mattina, ad aprire la Cerimonia di Premiazione, ospitata nella Salone d’Onore del CONI a Roma è Giovanni Malagò, Presidente del Coni, affiancato da Francesco Macrì, Presidente di ESTRA S.p.A, e Luigi Ferrajolo, Presidente di USSI. Presenti in sala i membri della giuria e importanti rappresentanti delle Istituzioni politiche e sportive.
Ospite d’onore della giornata Sara Simeoni, campionessa olimpica di salto in alto ed esempio al femminile di sport e di vita.
Un momento per dare spazio e visibilità allo sport inteso come agenzia educativa, promotore di crescita valoriale per la comunità, spazio d’integrazione e convivenza, crescita personale e superamento delle distanze sociali. Uno sport che ha bisogno di trovare nel giornalismo delle “buone notizie” una vetrina e una valorizzazione, per mettere in primo piano le buone pratiche e i percorsi di positivo cambiamento.

I PREMIATI DELLA III EDIZIONE

Premi speciali

¨ “Premio alla Carriera” a Marino Bartoletti, giornalista, conduttore e autore televisivo

¨ “Premio Donna di Sport” ad Alessandra Giardini

¨ “Premio Redaelli” a Massimiliano Cassano

¨ “Premio Protagonista della buona notizia” ai campioni di volley Matteo Piano e Luca Vettori

Premi di Categoria

¨ Categoria Carta Stampata nazionale – Viviana Mazza – Corriere della Sera

¨ Categoria Carta stampata territoriale – Stefano Rossi – Corriere Fiorentino

¨ Categoria Web e blog Nazionale – Paolo Ricci Bitti – Ilmessaggero.it

¨ Categoria Web e blog territoriale – Eleonora Barbieri – Notiziediprato.it

¨ Categoria Televisione e Radio nazionale – Giovanna “Nina” Palmieri – Le Iene

¨ Categoria Televisione e Radio territoriale – Sara Meini – TGR Toscana

Menzioni d’Onore

¨ Alberto Caprotti – Avvenire

¨ Valeria Teodonio – Repubblica.it

¨ Gloria Giavaldi – Inviato Quotidiano

¨ Piero Giannico – Sportitalia

Premio Speciale Estra
Società ACU Grignano - Premio speciale Estra per il territorio – Presidente FABIO GORI

Giovanni Malagò

“Ringrazio Estra e tutti i presenti, questo premio sottolinea come sia importante raccontare le cose che vanno bene e di raccontare ciò che c’è di buono”

Francesco Macrì Presidente Estra SpA

“La nostra azienda sente molto la responsabilità sociale. Il premio ha origine territoriale e poi è diventato nazionale e vuole valorizzare attività d giornalismo sportivo non solo rivolte all’agonismo, ma soprattutto portare all’attenzione esempi di vita e valori a cui le stesse aziende si devono ispirare”

Luigi Ferrajolo Presidente USSI

“Siamo sempre stati in piena sintonia con Estra nella costruzione del premio: le buone notizie e i buoni sentimenti esistono, basta scovarli. In questi mesi cupi è complesso muoversi tra le paure ma basta cercare: gli articoli ci sono e ci sono anche i giornalisti che sanno raccontare le storie. È un premio che da luce anche a chi non lavora in prima fila”

Matteo Piano e Luca Vettori – vincitori Premio Protagonisti Buona Notizie

“Siamo pallavolisti, ma abbiamo scelto di andare oltre. La nostra intenzione nasce dall’esigenza di rendersi utili, di avvicinarsi ai giovani diffondendo i valori del campo anche fuori dal campo”

Marino Bartoletti

“Le guerre passano lo sport no

Le pandemie passano lo sport no

I governi passano lo sport resta sempre

Il premio alla carriera non lo interpreto come non un fine carriera, ma come uno stimolo e un incentivo a fare sempre meglio ciò che so fare: RACCONTARE LO SPORT.”

Alessandra Giardini – Premio Donna di Sport

“Dopo aver raccontato quasi tutti gli sport, il ciclismo ha chiuso un cerchio , dandomi modo di comprendere l’importanza di lavorare a stretto contatto con gli atleti.
Per questo invito tutti coloro che lavorano con e per gli atleti di non spaventarsi dei giornalisti di non creare filtri perché gli atleti sanno raccontarsi da soli”

Contatti Stampa