Bilancio di sostenibilità

247,5 milioni di euro di ricchezza distribuita al territorio, contratti a tempo indeterminato per il 94% del personale del Gruppo, 29.996 ore di formazione svolte, ancora 31.678.721 kWh di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili e 20.563 tonnellate di emissioni evitate grazie alla produzione di energia da fonte rinnovabile. Sono questi alcuni dei dati più significativi emersi dal Bilancio di Sostenibilità 2018 del Gruppo Estra.

Nel 2018 il numero complessivo dei clienti finali gas e energia elettrica è stato pari a 774.000 in aumento rispetto al 2017 del 4,1% per i clienti gas e del 22% per i clienti di energia elettrica. Obiettivo primario del Gruppo è il miglioramento della qualità del rapporto di fiducia con i clienti che viene perseguito attraverso lo sviluppo di soluzioni innovative, il controllo dei processi e l’innovazione dei servizi offerti. Per garantire a tutti i clienti le più ampie tutele, Estra ha approvato un proprio Protocollo di autoregolazione volontaria in materia di contratti e attivazioni non richieste, condiviso con le principali associazioni dei consumatori.

Estra ritiene il capitale umano una risorsa chiave per condurre, migliorare e sviluppare le attività aziendali e per creare valore sostenibile. Dal 2017 al 2018 il numero di dipendenti del Gruppo è aumentato del 10% passando da 644 a 707 persone. Nel 2018 il numero di assunzioni è più che raddoppiato rispetto al 2017 (83 contro 36) grazie anche alle nuove Società acquisite. La stabilità del lavoro è una prerogativa del Gruppo che si caratterizza per l’assoluta prevalenza di contratti a tempo indeterminato; tra il 2016 e il 2018 i contratti a tempo indeterminato sono aumentati passando da 576 a 663, raggiungendo il 93,8%, sia fra i dipendenti di genere maschile (da 365 a 411) che fra quelli di genere femminile (da 211 a 252).


Bilancio di Sostenibilità