Argomento: Estra SpA , Estracom

Lucignano, più sicurezza sulle strade con le nuove telecamere di Estracom

Il progetto finanziato grazie a un bando della Regione Toscana

23 novembre 2018

Controllare i flussi di traffico, montatore il territorio, aumentare la sicurezza: con questi obiettivi il Comune di Lucignano, grazie a un bando specifico della Regione Toscana che finanzia fino al 70% della spesa per progetti di videosorveglianza, inaugura un innovativo sistema di controllo accessi non sanzionatorio.
“Sono particolarmente soddisfatta di inaugurare queste due prime postazione di video sorveglianza essendo la sicurezza dei cittadini una delle priorità di questa amministrazione. – ha dichiarato il sindaco di Lucignano Roberta Casini - ringrazio Estracom per aver elaborato il progetto che oggi viene presentato e ringrazio particolarmente la Regione Toscana nella persona dell’assessore Bugli per essere così sensibile al tema della sicurezza dei cittadini”.
“Estra non è solo energia - ha ricordato il Presidente Francesco Macrì. Non lo sarà in futuro: stiamo lavorando alla trasformazione in multiutility. Non lo è già oggi: gas naturale, gpl, energia elettrica, telecomunicazioni servizi energetici, fonti rinnovabili. L'idea di Estra è quella di essere al sostegno delle comunità nelle quali opera. E sui temi che queste stesse comunità ritengono centrali. Quello della sicurezza è certamente prioritario: per tutti i cittadini, per tutti gli amministratori pubblici. Fondamentale è la sinergia istituzionale: il finanziamento della Regione, l'azione e l'investimento del comune, la progettazione e la realizzazione di EstraCom. Il risultato è una città, quella di Lucignano, più sicura”.
Messo a punto da Estracom, società del Gruppo Estra che si occupa di telecomunicazioni, il sistema ha previsto l’installazione di due telecamere dotate di sistema di lettura targhe EnPlateIII e del tipo Multimegapixel. Le telecamere sono interconnesse alla sala operativa della Polizia Municipale attraverso una rete.
Oltre alla telecamera il sistema prevede un server di centralizzazione dei dati. I veicoli in transito, vengono monitorati in entrambe le direzioni di marcia. Le singole telecamere sono dotate di un modulo integrato per la trasmissione dei dati via radio o fibra ottica.
La trasmissione al server centralizzato dei dati dei transiti (luogo, ora e targa rilevata) avviene in tempo reale e, su richiesta, le immagini vengono memorizzate localmente sul sistema.
I due apparecchi sono installati uno in prossimità della rotonda in loc. S. Maria sulla strada provinciale 28 Siena-Cortona e l’altro sulla strada provinciale 19 Procacci e più precisamente in prossimità dell’area di sosta per camper.
“Si tratta di apparecchi tecnologicamente molto avanzati – dichiara Fabio Niccolai direttore di Estracom – lavoriamo da tempo nella Smart Security guardando in particolare all’aspetto dell’integrazione: quindi offrire apparecchi che siano in grado di avere più funzioni e di dialogare tra loro. Si tratta di sistemi che in sostanza sono in grado di monitorare il territorio ma allo stesso tempo rilevare le targhe dei veicoli, anche di notte”.
Il progetto presentato dal Comune di Lucignano rientra tra i 67 progetti di videosorveglianza per presentati alla Regione Toscana da Comuni o Unioni di Comuni. A disposizione 850 mila euro. L'anno scorso a dicembre la Regione aveva finanziato 63 progetti con 1 milione e mezzo di euro, riservando il finanziamento ai comuni sopra 10.000 abitanti in attesa della modifica della legge che non consentiva finanziamenti per la sicurezza ai comuni più piccoli. Con il successivo bando la priorità è stata data ai comuni che non avevano usufruito del primo bando e, tra questi, per quelli sotto 10.000 abitanti. Il contributo arriva fino al 70 per cento della spesa.

Contatti Stampa